Festival dell'Innovazione | ARTI Puglia
-> 2015

Festival dell'Innovazione

Innovare vuol dire riuscire a intuire il futuro prossimo, ma anche determinarlo. Nel presente sono contenuti i semi dei futuri possibili. Significa riuscire a vedere il futuro, o uno dei futuri possibili, attraverso il presente. La chiave di questo è la capacità d’interpretazione della realtà che si traduce in un claim molto semplice e lineare: “vedere il futuro attraverso il presente”

Tra le possibilità emerse durante la fase di ricerca ci siamo focalizzati sullo studio degli effetti ottici che permettono di “vedere attraverso”. Il progetto d’identità si basa sul cosiddetto “effetto di Moiré”, un fenomeno visuale che si verifica attraverso la sovrapposizione di due livelli:

● un primo livello (A) con un’iper immagine, ovvero una rappresentazione che è funzione di N immagini, composte secondo un algoritmo;

● un secondo livello (B) con una griglia di pieni e vuoti verticali.

Quando il livello B viene mosso, copre e scopre delle porzioni del disegno sul livello A, che è progettato secondo una logica di “frame”.

Questa interazione attraverso i 2 livelli genera la percezione di un’immagine in movimento.

L’iper immagine rappresenta il presente, che contiene i futuri possibili. Il secondo livello (la griglia) è la chiave, l’interpretazione. L’interazione di questi due livelli genera l’effetto di moiré, ovvero la possibilità di vedere il futuro attraverso il presente: l’oggetto della nostra narrazione.

roadshow1roadshow2roadshow3roadshow4

Nei mesi precedenti al festival c'è stato un roadshow di presentazione nei capoluoghi pugliesi, cinque date per raccontare, attraverso alcuni talk e delle installazioni, quello che sarebbe stato, poi, il festival.

fortino3fortino4fortino5fortino6fortino7

All'interno del festival abbiamo curato la selezione degli ospiti e gestito direttamente la zona del laboratorio di making, coinvolgendo Salvatore Iaconesi, Oriana Persico, Giovanni Bindi e Giacomo Leonzi, oltre che Barimakers e Veloservice.

drinkinodrinkino1drinkino2drinkino3drinkino4

Infine abbiamo realizzato una "stampante di cocktail", costruita con elettronica open source, materiale di riuso (stampanti, mouse, legna), un paio di motori e una bottigliera acquistata in un negozio cinese. La qualità dei drink è data dalla calibrazione, effettuata con un professionista barman.

Di seguito la web-app progettata per il Festival

app_fdi_0app_fdi_1app_fdi_2app_fdi_3app_fdi_4app_fdi_5
Dettagli:
  • Anno: 2015
  • Cliente: ARTI Puglia
In collaborazione con:
  • Spazio Eventi
  • Alessandro Balena
  • Piero Molino
  • Aurelio Carella
  • Angelo Mastrandrea
  • Claudio Lepore
Progetti simili:

Se sei interessato ai nostri servizi inviaci un messaggio.